Inizia la distribuzione gratis di mascherine alle categorie deboli

 
Chiama o scrivi in redazione


Inizia la distribuzione gratis di mascherine alle categorie deboli

Inizia da lunedì 11 maggio la distribuzione gratuita di mascherine alle categorie più fragili da parte del Comune di Assisi. Si parte, a cura del Gruppo comunale di Protezione Civile, con i disabili e gli anziani a partire dai non autosufficienti.

E’ già partita invece la distribuzione ai nuclei familiari in difficoltà economica tramite la Caritas, l’Emporio solidale – gestito da Caritas e comune -, le comunità di assistenza sociale presenti sul territorio comunale. A partire dall’11 maggio, dal lunedì al venerdi, il Gruppo comunale della Protezione civile distribuirà gratuitamente le mascherine destinate alle persone che hanno oltre 65 anni non autosufficienti e quelle con disabilità gravi.

La distribuzione avverrà nella sede di Piazzale Tarpani e rispetterà orari ben precisi, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17. I volontari della Prociv comunale assegneranno 10 mascherine a ogni soggetto. per iniziare a dotare di questo presidio chi ne ha più bisogno. Chi si reca a prendere le mascherine deve attestare la non autosufficienza del parente o con un certificato di invalidità o con un’autocertificazione. Per i disabili e anziani non autosufficienti impossibilitati a far effettuare il ritiro, è possibile chiamare il numero 075/8044440 e saranno i volontari della Protezione civile a recapitare le mascherine al domicilio indicato.

L’amministrazione comunale ha deciso di distribuire le mascherine (oltre a quelle fornite dal Centro operativo regionale, anche quelle acquistate direttamente o ricevute in donazione) a determinate strutture del territorio che accolgono persone di tutte le età che vivono disagi sociali ed economici. Quindi questi dispositivi di sicurezza, utili e obbligatori nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, saranno consegnati agli istituti per disabili e alle case di accoglienza, alle case di accoglienza, alle comunità di minori, alle case famiglia e all’Ospedale.

Il Comune inoltre fornirà gratuitamente le mascherine insieme ai pacchi alimentari che sta consegnando in tutto il territorio comunale, grazie anche alla generosità di alcuni benefattori, tramite la Protezione Civile comunale e la Croce Rossa, in stretto raccordo e coordinamento con la Caritas diocesana e le parrocchie.

Nei prossimi giorni saranno date disposizioni, anche sulla base delle indicazioni regionali e della possibilità di approvvigionamento del numero di mascherine necessarie, per la distribuzione a tutti i cittadini che hanno oltre 65 anni.

“Stiamo consegnando alle persone non autosufficienti la quota di mascherine assegnataci dalla Protezione civile regionale – ha affermato il sindaco Stefania Proietti – ma considerato che nel nostro territorio ci sono altre persone indigenti e fragili abbiano deciso di allargare con i nostri mezzi la platea dei beneficiari. E’ un modo questo per dare un sostegno materiale a chi, oltre alle proprie difficoltà, deve affrontare questa fase di emergenza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*