Sportello unico per l’edilizia, saranno digitalizzate circa 70 mila pratiche

 
Chiama o scrivi in redazione


Sportello unico per l’edilizia, saranno digitalizzate circa 70 mila pratiche

Sportello unico per l’edilizia, saranno digitalizzate circa 70 mila pratiche

La giunta comunale, nell’ultima seduta, ha approvato il progetto di affidamento del servizio di custodia e gestione in outsourcing dell’archivio di deposito dello Sportello Unico per l’edilizia.

Le circa 70.000 pratiche edilizie, attualmente custodite nell’archivio comunale situato al piano terra di uno dei padiglioni della scuola Galeazzo Alessi di Santa Maria degli Angeli, dopo il riordino e la nuova catalogazione, verranno trasferite a un centro servizi specializzato nella conservazione e gestione documentale che, avverrà, sostanzialmente, in modalità esclusivamente digitale. Obiettivo del progetto è ottenere la disponibilità della documentazione richiesta – su piattaforma cloud – nell’arco delle 72 ore successive alla richiesta.

Al termine del trasferimento – stimato in tre mesi – gli ambienti oggi occupati dall’archivio Suape  potranno tornare nella disponibilità del plesso scolastico, riequilibrando la dotazione di spazi educativi di cui si ha indiscutibile necessità.

Si tratta di una svolta decisa verso l’efficientamento di un servizio da sempre in sofferenza e, mai come ora, decisivo per concretizzare il nuovo impulso all’attività edilizia derivante dalle misure di agevolazione del “decreto rilancio”.

Nello stesso progetto è inoltre prevista la digitalizzazione dei registri cartacei in cui sono rubricate le pratiche edilizie fino al 31/12/1999 e che, ad oggi, costituiscono uno dei principali ostacoli ad una efficiente e rapida ricerca dei precedenti edilizi.

Le procedure di gara per l’affidamento del servizio sono già in corso e si ritiene possano concludersi entro la fine del prossimo mese di marzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*