Fortini sul perché chiede dimissioni assessore Alberto Capitanucci

Tre buone ragioni perché si dimetta l’assessore ai lavori pubblici

 
Chiama o scrivi in redazione


Moreno Fortini sul perché chiede dimissioni assessore Alberto Capitanucci
Moreno Fortini

Fortini sul perché chiede dimissioni assessore Alberto Capitanucci

Moreno Fortini, consigliere comunale Assisi ( FDI)

“Tre buone ragioni perché si dimetta l’assessore ai lavori pubblici  Alberto Capitanucci

«A seguito della mia interpellanza discussa in consiglio comunale lo scorso 14 febbraio in cui richiedevo quanto avesse speso il comune per i progetti inerenti lavori pubblici affidati a tecnici esterni, la confusa e strampalata risposta dell’assessore al ramo  Capitanucci mi ha offerto inevitabilmente motivo di richiesta dimissioni». Non demorde Moreno Fortini, consigliere comunale di Fratelli d’Italia ad Assisi, nel voler far “saltare” lo scranno dell’amministratore della giunta Proietti, Capitanucci.

Queste le ragioni elencate dalla comunicazione di Federico Calzolari che racconta il pensiero di Forinti

Primo motivo: nel 2019, quasi 500 mila euro – e parliamo di soldi pubblici – sono stati spesi per affidamenti e progetti di opere senza averne realizzata nemmeno una.

Secondo motivo: ho fatto notare all’assessore stesso che,nel giorno del suo insediamento nell’amministrazione comunale, alla domanda del consigliere Leggio se lui era stato il tecnico del condono della strada “abusiva” realizzata per salire da ponte san Vetturino a san Francesco, Capitanucci ha risposto NO. Si è poi scoperto, in verità, che la pratica di condono era stata affidata esclusivamente a lui che ne ha seguito l’intero iter e fatto firmare la pratica da una collega. Terza ragione: Capitanucci è sempre stato il tecnico della realizzazione di tutti i parcheggi della ditta Saba. Al momento della nuova convenzione per il rinnovo e il prolungamento del contratto Saba / Comune di Assisi, lo stesso ha votato l’atto in giunta.

Spreco di denaro pubblico, bugie in consiglio comunale, mancanza di rispetto per le istituzioni, disinvoltura nella sostanza e nei modi, sprovvedutezza, a dire poco.

Spero che il sindaco, nel rispetto della legalità e trasparenza a lei tanto a cuore, faccia seguire i fatti alle parole”

3 Commenti

  1. Ma non c’è un assessore alla legalità e trasparenza ?
    Eppoi di che si lamenta Fortini, se è proprio Capitanucci che l’ha reso felice realizzandogli il parcheggio dietro il castello di Tordandrea per il quale si era tanto adoperato sino a presentare ben due interrogazioni in consiglio comunale. Non è che un assessore va bene quando accontenta (sdradicando con tanto di ruspa alla Salvini una ventina di alberi storici, salvando l’orto di qualche parente del suo segretario anche a costo di rovinare una piazza, un castello e inquinare il terreno e quindi le falde acquifere) e poi va male quando non l’accontenta.
    PS. chissà se Fortini è venuto a vedere il disastro che ha fatto fare pur di salvare il terreno davanti l’asilo!! e accontentare qualche suo amico ex consigliere innominato nella delibera ma ben nominato nella registrazione del consiglio comunale del giugno 2017. !!!

  2. Ad Assisi si dice che il più pulito ha la rogna. Certo la strada che da s. Vetturino porta a s.Francesco è una importantissima arteria comunale che ha risolto tutti i problemi di viabilità di Assisi quindi che dire solo che i frati hanno finalmente una strada ben fatta senza buche e privilegiata poiché viene usata solo da loro principalmente mentre le ns. strade sono un poco malridotte speriamo che i soldi stanziati le migliorino. Siamo ai moltissimi casi di Assisi che privilegiano purtroppo sempre i soliti non ignoti.

  3. Sarei inoltre curioso di sapere chi ha sostenuto i costi di questa strada i poveri frati o L amministrazione comunale di Assisi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*