Minoranze all’attacco del sindaco, Guarducci, critiche ingenerose

 
Chiama o scrivi in redazione


Minoranze all’attacco del sindaco, Guarducci, Critiche ingenerose

dalla Nazione Umbria
Minoranze all’attacco del sindaco, Guarducci, Critiche ingenerose.
‘Universo Assisi’ vuol dire polemica «I fondi ci sono, ma il programma?» ASSISI – ASPETTANDO «Universo Assisi» esplodono le polemiche delle forze politiche sulla mancanza di un programma, mentre l’ex assessore Eugenio Guarducci predica ‘pazienza’. «Il fatto che il Comune, con una recente delibera, abbia deciso di continuare anche quest’anno la collaborazione con la Fondazione Internazionale Assisi lo ritengo anche questa volta un fatto positivo – dice Fabrizio Leggio, capogruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Assisi –: garantisce uno strumento agile per organizzazioni di questo genere. Ho pubblicato l’atto, con indicati anche il costo del festival, 400.000 euro, per esercitare una pressione in quanto ancora non sappiamo nulla della manifestazione, del programma.

© Protetto da Copyright DMCA

Arriviamo tardi, produrremo qualcosa che non avrà alcun effetto sul turismo: avremo buttato via altri 400.000 euro che magari poteva essere utilizzati in altri settori, dalle strade al verde. Il sindaco non può pensare di gestire il turismo, con i soldi che ci sono, in questo modo: ci vuole qualcuno che ci lavori a tempo pieno, che programmi per tempo, che si faccia promozione…». Critiche anche da Fratelli d’Italia.

«LA CULTURA è prima di tutto un diritto sancito della Costituzione, e pertanto una programmazione culturale pubblica non interamente gratuita è cosa inammissibile – dice FdI –. C’è poi il problema della promozione: se è pari a zero il ritorno economico sarà pari a zero». Chi spezza una lancia in favore del festival «Universo Assisi – Festival in secret places» è Eugenio Guarducci, già assessore municipale a cultura e turismo, che tanto si è adoperato per questo appuntamento.

«Sbaglia chi pensa che alla seconda edizione di un’iniziativa di questo spessore si arrivi alla piena maturità di tutti i meccanismi organizzativi, promozionali, legati alle tempistiche – dice Guarducci –.

Tutto quello che si dice in questo momento mi sembra ingeneroso. Universo Assisi ha bisogno di far conoscere ancora la sua identità: ci vuole del tempo, occorre pazienza, bisogna investire. Finalmente Assisi è stata capace di dar vita a un’iniziativa a carattere laico, fatta dal Comune – conclude –. Fa specie che siano soprattutto gli assisani, gli operatori locali a sollevare polemiche». Maurizio Baglioni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*