ASSISI, LUCIO CANNELLI, PETTIROSSI PD, SCIACALLAGGIO POLITICO

Maltempo

MALTEMPO ASSISISiamo alle solite! Mentre l’impegno incisivo di protezione civile, vigili del fuoco, forze dell’ordine, vigili urbani e apparato tecnico-operativo del Comune di Assisi ha ridotto al minimo i disagi causati dall’ultima eccezionale ondata di maltempo, tanto da meritarsi un apprezzamento pressoché unanime dei residenti, il capogruppo del PD, Simone Pettirossi, non aspetta neanche il ritorno di uno spiraglio di sole per proseguire il suo sciacallaggio politico sempre demagogicamente ancorato a situazioni di forza maggiore, con una insensata, ridicola scansione, tipica degli oppositori che non hanno idee di spessore, né capacità di giudizio critico apprezzabili.

 

La superficialità di analisi politica, che a volte sembra gli venga contestata anche da qualche suo stesso compagno di partito, da un pò di tempo lo porta a scorrazzare per il territorio comunale, munito di macchina fotografica, in cerca di buche, erbacce, rifiuti e qualsivoglia carenza da addebitare, sempre e comunque, alla amministrazione comunale, a quanto pare responsabile anche della incuria (o inciviltà) di alcune persone che gettano piatti di plastica nelle forazze dei chiusini. E poco importa che, nelle sue ispezioni, a volte faccia confusione tra pertinenze comunali e pertinenze provinciali. Simone Pettirossi, dimentico dello stato di crisi economica nazionale, anzi internazionale, ha un suo obbiettivo, un suo cavallo di battaglia: dimostrare che Assisi, lo sia davvero o no, è amministrata male, ha un territorio tenuto male, trascurato, dove non c’è attenzione né per i residenti, né per i turisti.

 

E se fosse per lui, non sarebbe meritevole neanche di essere un sito UNESCO. Se Simone Pettirossi, in qualche ritaglio di tempo, volesse accomodarsi a fare un giretto, con noi, in qualche comune limitrofo per verificare che anche lí morde la crisi, compreso quello di Perugia amministrato dai suoi compagni, noi siamo e saremo sempre disponibili (benzina a nostro carico!). In concreto,dal punto di vista tecnico la viabilità della zona Est è tutt’altro che degradata ma purtroppo sconta la presenza di ghiaia sulla carreggiata trascinata dai campi per effetto delle forti piogge.

 

L’Amministrazione in questo ultimo anno ha prestato molta attenzione alla zona Est di Assisi, in primo luogo spendendosi con tutte le proprie forze affinché il Ministero dell’Ambiente trovasse nuovi fondi per completare la messa in sicurezza della frana Ivancich; è stato redatto un importante progetto di riqualificazione della piscina comunale per un importo di €. 1.600.000,00, che è servito a partecipare ad un bando nazionale per la concessione di un cofinanziamento da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri; redatto lo studio di fattibilità per la realizzazione del marciapiede a lato di via Giovanni XXIII “zona Cappuccini”, che permetterà agli abitanti della zona Est un agevole collegamento pedonale con il centro storico. Lucio Cannelli – Assessore ai LL.PP. del Comune di Assisi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*