Le misure di sicurezza per le visite ai cimiteri di Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Le misure di sicurezza per le visite ai cimiteri di Assisi

Molteplici sono stati i lavori effettuati all’interno dei 12 cimiteri comunali e altri ne sono stati programmati per i prossimi mesi perché l’amministrazione comunale, fin da quando si è insediata, ha sempre prestato attenzione e risorse ai luoghi dove riposano i defunti.

Compilare un elenco di tutti gli interventi occuperebbe troppo spazio ma alcune opere vanno quanto meno citate come per esempio la sistemazione del muro di cinta del cimitero di Assisi centro oppure la ristrutturazione di parti del cimitero vecchio di Santa Maria degli Angeli con relativo assestamento dei lucernai e impermealizzazione di alcuni blocchi di loculi. Anche la chiesa del cimitero nuovo di Santa Maria degli Angeli è stata impermealizzata, mentre nel cimitero storico di Assisi, oltre a rendere impermeabile il gruppo Galleria, è stata messa a dimora la siepe per la delimitazione dei campi di inumazione ed è stato rifatto l’impianto di luce votiva nel settore di levante.

“La cura dei cimiteri comunali – ha affermato il vice sindaco Valter Stoppini – è sempre stata una nostra priorità costante perché tenere in ordine i luoghi dove si trovano i nostri defunti è un segno di civiltà e di rispetto. Ci sono ancora dei lavori da fare, il programma di interventi non si è esaurito, nel cimitero monumentale di Assisi, per esempio, quanto prima sarà sistemato il campo dove vengono disperse le ceneri, ma interesse dell’amministrazione è di aver cura dei cimiteri e lo stiamo dimostrando con le opere. E l’impegno non è rivolto solo ai cimiteri più grandi, i nostri uffici, che ringrazio a nome dell’amministrazione per il lavoro e la sensibilità, hanno attenzione anche per quelli più piccoli delle frazioni”.

A conferma di ciò, di recente, per esempio, è stato sistemato il muro di cinta del cimitero di Palazzo, riqualificata la strada di accesso a quello di Capodacqua ed è stata realizzata la delimitazione dei campi di inumazione a San Vitale.

Un’ultima annotazione riguarda la sostituzione delle 8000 lampade votive in tutti i 12 cimiteri comunali. L’amministrazione ha dato disposizione di effettuare un cambio graduale di tutte le luci votive, infatti ogni volta che le vecchie lampade smettono di funzionare vengono sostituite con quelle nuove a led, che hanno durata più lunga e maggiore luminosità. Ne sono state già sostituite 2000, altre 1000 sono state acquistate e mano mano soppianteranno le vecchie luci votive.

In occasione della ricorrenza della commemorazione dei defunti si ricorda che quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia, vanno osservate una serie di regole come il controllo degli afflussi con il supporto dei volontari durante le visite ai cimiteri sottolineando che sono sempre in vigore le misure di sicurezza, come il divieto di assembramenti, l’obbligo di mantenere la distanza e indossare la mascherina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*