Angelana Nestor finisce quattro a uno per i giallorossi

Angelana Nestor finisce quattro a uno per i giallorossi

Angelana Nestor finisce quattro a uno per i giallorossi

ALLIEVI A1 – UNDER 17

ANGELANA – NESTOR 4-1

ANGELANA: Sportolaro, Rinaldi, Gordi (29’ st Valoshi), Giammaria, Pucci (37’ st Rosati), Memaj, Sensi (24’ st Ruggeri), Michelotti (33’ st Roscini), Di Muro (32’ st Simonini), Rossi (27’ st Amato), Vercillo (14’ st Zea Valdez). A disp.: Turrioni. All.: Rosselli.

NESTOR: Biscarini, Cembolini, Tenoli, Scacciatelli, Nofrini (1’ st Rondolini), Fiorini, Covarelli, Xu (35’ st Tiberi), Brizi (30’ st Morelli L.), Bigarelli, Morelli D. (13’ st Pacioselli). A disp.: Sfascia, Luchetti, Properzi. All.: Calzolari.

ARBITRO: Carbonaro di Foligno.

MARCATORI: 1’ pt, 24’ e 31’ st Di Muro (A), 8’ pt Xu (N), 37’ pt Sensi (A).

SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Col vento in poppa e l’animo finalmente sereno. Perché gli Allievi A1 di Riccardo Rosselli si sono tolti ormai dal guado, capaci di risalire in fretta la classifica e tenere a debita distanza (siamo a +9) la zona retrocessione. Una svolta arrivata nel momento più delicato della stagione, col 4-1 sulla Nestor nell’ennesimo scontro diretto del periodo a sancire definitivamente la ritrovata verve di un gruppo che ne ha viste davvero troppe nella prima parte di stagione per arrivare a disunirsi nel momento più difficile, nonché decisivo. Una risposta forte a tutto l’ambiente, con mister Ross che si prende giustamente i meriti di una risalita imperiosa, sintomo anche di una presa sul gruppo che appare lampante e che consente ora di coltivare e far crescere bene i talenti pronti ad affacciarsi sul palcoscenico di Juniores e prima squadra. Il mattatore di giornata, ma forse sarebbe meglio dire il trascinatore del gruppo, ha un nome ben preciso: Antonio Di Muro è on fire, segna con una costanza invidiabile, mette su altra legna sul fuoco e infiamma tutto quello che gli passa accanto.

La tripletta con la quale stende la Nestor è pesantissima e spinge i giallorossi lontano dai guai. La sua domenica comincia presto: nemmeno un minuto e il cartellino è già timbrato dopo uno splendido stop al volo al limite con relativa botta imparabile. Partita in discesa? Sulla carta si, ma all’8’ un corner calciato da Xu passa proprio tra Di Muro e il palo, ingannando Sportolaro che devia la palla sulla traversa. Quando torna a terra la sfera prende in pieno la linea, ma per l’arbitro finisce al di là della stessa e tra le proteste della panchina angelana convalida la rete (il classico gol fantasma…).

I giallorossi non si perdono d’animo e tornano a giocare a briglie sciolte: hanno una buona chance con Vercillo, poi colpiscono al 37’ con Sensi che riceve palla direttamente da rimessa laterale, ne salta un paio e poi calcia preciso all’angolino. Prima del riposo la Nestor ha una grande occasione per impattare nuovamente, ma la punizione di Morelli si stampa sulla traversa.

Nella ripresa la gara la fanno i ragazzi di Rosselli, padroni del campo e sempre intenti a giocare la palla. Una manovra che produce diverse palle gol, fino a che Di Muro al 24’ decide che è tempo di mettere una bella ipoteca infilando Biscarini di testa, imbeccato da Rossi. Ed è sempre Rossi a sfornare l’assist per il gol del 4-1, con Di Muro che si esibisce in un pregevole inserimento da attaccante consumando (gol in spaccata e tanti saluti). Il finale è una passerella per tutta la panchina: la stagione degli Allievi ha decisamente preso la piega giusta.

POST PARTITA Felice per il risultato, ancor più per la prestazione. Riccardo Rosselli si gode il momento, ma tiene tutti sull’attenti: “Non abbiamo fatto ancora niente, anche se 9 punti nelle ultime 3 gare sono tanta roba. Soprattutto è il modo col quale sono arrivate queste tre vittorie che mi rende soddisfatto della crescita dei ragazzi. Non buttiamo mai via la palla, giochiamo con continuità, non ci abbattiamo nelle difficoltà. È stata una prestazione a tutto tondo e c’è di che essere contenti. Il +9 sulla terzultima è abbastanza rassicurante, ma con 24 punti in palio è bene continuare a correre. Tra l’altro abbiamo gli stessi punti del girone d’andata dopo 5 gare giocate (ma allora furono due vittorie e tre pari: stavolta due ko. e tre successi), segno che il difficile arriverà adesso…”.

PROSSIMO IMPEGNO La profezia di Rosselli potrebbe avversarsi subito: nel prossimo week-end c’è la sosta, poi ecco lo scontro in casa della capolista Foligno, che di certo non vorrà perdere il passo considerando che l’altra battistrada, cioè l’Orvietana, ha una gara in meno e può dunque staccare i falchetti. Per i giallorossi, certo un bell’esame di maturità.

CLASSIFICA dopo 18/26 giornate: Orvietana*, Foligno 35, Campitello 32, Cannara 31, V.A. Sansepolcro** 29, Castiglione del Lago 28, Narnese 27, Castel del Piano 26, Angelana 23, Atletico Gubbio 22, San Sisto 16, Pontevecchio 14, Nestor* 13, Castello 12.

*una gara in meno

**due gare in meno

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*