Angelana week end perfetto con cinque vittorie su cinque gare, juniores e allievi [Foto]

JUNIORES E ALLIEVI “CONQUISTANO” LA TOSCANA PASSANDO IN CASA DI BALDACCIO BRUNI


Scrivi in redazione

Angelana week end perfetto con cinque vittorie su cinque gare

Angelana week end perfetto con cinque vittorie su cinque gare, juniores e allievi [Foto]

UN WEEK-END PERFETTO CON 5 VITTORIE SU ALTRETTANTE GARE DISPUTATE! JUNIORES E ALLIEVI “CONQUISTANO” LA TOSCANA PASSANDO IN CASA DI BALDACCIO BRUNI E SANSEPOLCRO, I GIOVANISSIMI TORNANO A SORRIDERE CONTRO IL NARNIA. LE SPERIMENTALI REGALANO GOL E SPETTACOLO

La Juniores c’ha preso gusto: passa 1-0 in casa della Baldaccio Bruni e si porta fuori dalle zone calde della classifica, con Marco Pedetta che può rallegrarsi di fronte al gran bel momento attraversato dai suoi ragazzi, reduci da un filotto di 12 punti nelle ultime 5 giornate. Fanno festa (e che festa) anche gli Allievi A1 di Giorgio Buttò che con personalità e grande qualità della proposta espugnano Borgo San Sepolcro (2-1, reti di Gallastroni e Vitaloni) chiudendo il girone d’andata a soli 4 punti dalla vetta, ma quel che più conta a distanza di sicurezza dalla zona play-out, unico obiettivo di stagione. E dopo 6 giornate tornano a sorridere anche i Giovanissimi A1 di Luca Mattonelli, che nella ripresa s’impongono col più classico dei risultati sul Narnia. A completare un week-end perfetto ci pensando le formazioni Sperimentali: l’Under 16 di Riccardo Rosselli passa con una primo tempo di assoluta bellezza in casa della Nestor imponendosi per 7-2, l’Under 14 di Luca Cannoni non è da meno e nel derby in trasferta in casa del Bastia cala il poker conquistando l’ottava vittoria su altrettante gare. Di seguito i report disponibili dello scorso fine settimana.

JUNIORES A1 – UNDER 19

BALDACCIO BRUNI – ANGELANA 0-1

Tabellino NON disponibile

ANGHIARI – Con un gran bella prestazione l’Angelana viene via dalla Toscana con altri tre punti di platino, che peraltro confermano l’ottimo momento attraversato dai giallorossi di Marco Pedetta. Basta e avanza la stoccata sugli sviluppi di un corner di Memaj per piegare la resistenza della Baldaccio Bruni, solo sporadicamente pericolosa nel corso di una gara che l’Angelana ha controllato senza troppi patemi, conducendo in porto un risultato che la conduce per la prima volta da inizio stagione fuori dalle sabbie mobili della zona play-out. Al giro di boa il bilancio è tutto sommato positivo pensando alle 4 vittorie ottenute nelle ultime 5 giornate, buone per risollevare un ruolino di marcia che fino a qualche settimana fa non poteva soddisfare, specie pensando alla buona proposta di gioco offerta dai giallorossi. Che hanno imparato a controllare le gare e soprattutto a fare tesoro degli errori commessi nella prima parte del torneo. Da adesso in poi chiunque dovrà fare i conti con i giallorossi, decisamente la squadra più calda del campionato.

PROSSIMO IMPEGNO L’ultimo impegno del 2019 è bello tosto, ma anche stimolante: i ragazzi di Pedetta proveranno a fare il colpaccio in casa della Narnese, grande protagonista della prima parte di stagione, oggi un po’ in frenata. Di sicuro una bella opportunità per mandare altri segnali a se stessi e alla concorrenza.

CLASSIFICA al termine del girone d’andata: Sansepolcro 34, Orvietana 32, Nestor 29, Petrignano 26, Narnese 25, Olympia Thyrus, Campitello 23, Ducato 22, Fontanelle 21, Angelana 19, Pontevecchio 18, San Sisto 16, Baldaccio Bruni 15, Castel del Piano 13, Gualdo Casacastalda 12, Casa del Diavolo 10.

ALLIEVI A1 – UNDER 17

SANSEPOLCRO – ANGELANA 1-2

SANSEPOLCRO: Mariangeli, Gega, Cascianini (1’ st Lettieri), Brizzi, Del Siena, Ligi, Boncompagni (20’ st Milani), Marinelli (34’ st Cestelli), Mariucci, Gagnoni, Testerini (25’ st Carbonaro). A disp.: Tomoli, Beretti, Giovagnini, Lacrimini. All.: Nardin.

ANGELANA: Turrioni, Rosati, Gordi, Albrigo, Sallaku Dan., Barili, Vercillo (38’ st Bordichini C.), Michelotti, Gallastroni, Pauselli (29’ st Vitaloni), Del Prete (40’ st Simonini). A disp.: Buini G., Barbaglia, Bordichini S., Bartolucci, Fermi. All.: Buttò.

ARBITRO: Panizzi di Città di Castello.

MARCATORI: 14’ pt Gallastroni (A), 39’ st Vitaloni (A), 43’ st Mariucci (S).

BORGO SAN SEPOLCRO – Eccola qua la grande rivelazione dell’anno. Perché gli Allievi di Giorgio Buttò stanno andando davvero al di là di qualsiasi rosea previsione. A Sansepolcro passano 2-1 chiudendo in gloria un girone d’andata che l’ha visti spesso e volentieri protagonisti, quasi a pensare davvero di potersela giocare fino all’ultimo per le posizioni che contano. Un blitz nel vero senso della parola, orchestrato a meraviglia da una squadra che sa soffrire ma soprattutto gestire, che ha sfrontatezza e voglia di incidere e che non si ferma di fronte a nulla, prediligendo sempre e comunque la capacità a far fruttare il lavoro che fattura. Un successo voluto, cercato e meritato, figlio di una condotta di gara attenta ma mai rinunciataria al cospetto di una formazione dal potenziale offensivo enorme e dalle individualità di spicco. Alla fine il vero protagonista di giornata è Christian Gallastroni, il quale spezza in due l’equilibrio al 14’ con una magistrale conclusione da fuori area a corredo di una bella ripartenza giallorossa. L’Angelana del primo tempo è una macchina che non perde un colpo, gioca disinvolta e senza paura, tiene a bada le bocche da fuoco biturgensi e ha la sola pecca di non riuscire a trovare la via del gol una seconda volta, pur se Pauselli e Del Prete un pallone a testa per gonfiare la rete lo avrebbero, eccome. Nella ripresa il copione si mantiene fedele al primo tempo: i giallorossi si mostrano solidi e pratici, il Sansepolcro si scopre un po’ ma Turrioni deve compiere al massimo un paio di interventi di ordinaria amministrazione e nulla più. Va a finire così che i minuti passano e i bianconeri di Nardin comincino un po’ a innervosirsi, tanto da non trovare sbocchi nei 16 metri finali. Un’altra ripartenza diventa il terreno ideale per gli ospiti per archiviare la pratica, cosa che avviene allo scadere quando Del Prete si mangia un paio di avversari servendo poi l’accorrente Vitaloni che dribbla Mariangeli in uscita e deposita la sfera in fondo al sacco. A conti fatti sarebbe finita qui ma nei 5’ di recupero il Sansepolcro è bravo a riaprire i giochi con Mariucci che trova una zampata in mischia e riaccende le speranze biturgensi, con l’Angelana che negli ultimi 100 secondi di gioco prende paura facendo ciò che non aveva fatto prima, cioè abbassarsi a difesa del risultato. Sofferenza limitata, triplice fischio liberatorio.

COMMENTI Tanta la soddisfazione di Giorgio Buttò nel constatare che i suoi ragazzi, al di là del risultato, hanno disputato forse la miglior partita stagionale: “Venire qui a Sansepolcro e fare questo tipo di partita non era per nulla semplice, né tantomeno scontato. Un plauso alla squadra per come ha interpretato la gara, ma anche per come ha saputo gestire ogni fase del match. A conti fatti abbiamo sofferto solo dopo aver preso il 2-1, ma magari sempre se le sofferenze debbono limitarsi a un paio di minuti scarsi… c’è stata una grande dimostrazione di solidità, intraprendenza, abnegazione e personalità. È un gruppo che sta andando oltre i propri limiti, ma che ogni volta riesce a sorprendere. Ora pensiamo a chiudere bene con il Valdichiana, poi ci divertiremo cimentandoci in altri sport (basket e paddle) per aumentare anche la capacità di adattamento a qualsiasi situazione”.

UP & DOWN Quando vinci a Sansepolcro sei up a prescindere: la concentrazione mostrata dai ragazzi per tutti gli 80’ è stata lodevole e testimonia le grandi risorse di cui dispongono i giallorossi. Difficile trovare una sbavatura: è vero, dopo il 2-1 la paura ha preso il sopravvento, ma è davvero poca cosa.

PROSSIMO IMPEGNO Il girone di ritorno riparte prima delle feste: l’Angelana ospiterà il fanalino di coda Valdichiana, che pure all’andata fece soffrire la formazione di Buttò che s’impose di misura. Si gioca lunedì 23 alle 14,45 al “Migaghelli” per via della concomitanza con le sfide di prima squadra e Giovanissimi.

CLASSIFICA al termine del girone d’andata: Campitello 31, San Sisto 30, Cannara 29, Angelana, Foligno 27, Sansepolcro 26, Bastia 22, Terni Est 15, Castiglione del Lago 13, Orvietana, Castel del Piano 12, Narnese 10, Atletico Gubbio 7, Valdichiana 0.

GIOVANISSIMI A1 – UNDER 15

ANGELANA – NARNIA 2-0

ANGELANA: Fantini, Mancinelli, Roscini, Lorusso, Rossi Al., Gaspardis, Lo Gelfo, Pugliese, Bertoldi (32’ st Mancini), Valigi (10’ st Pagliuca), Galardini (30’ st Brunelli). A disp.: Galli, Gaudenzi, Rossi An., Dusi. All.: Mattonelli.

NARNIA: Durasanti, Ricci, Chiappaluppi, Barbarossa (33’ st Mori), Di Loreto, Centinari, Raggi, Lucci, Tomassi, Serantoni, Zerini (30’ st Foschi). A disp.: Coppini. All.: Puccilli.

ARBITRO: Prota di Foligno.

MARCATORI: 16’ st Galardini, 28’ st Lo Gelfo.

SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Sei giornate senza vittorie possono bastare. E i Giovanissimi di Luca Mattonelli non se lo sono fatti ripetere due volte. Anche se il 2-0 sul Narnia non è stato affatto simile a una passeggiata, al netto di ciò che racconta la classifica e di quel che vuol far credere il copione. Alla fine in ogni gara c’è da sudare e quella che ha visto prevalere i giallorossi sulla formazione narnese non ha fatto eccezione. Vittoria meritata e maturata nei secondi 35’ dopo una prima frazione nella quale la palla pesava, così come pesava nella testa di Fantini e compagni il fatto che da troppe domeniche ormai la vittoria puntualmente sfuggiva di mano. Si sono tolti un bel peso dalle spalle i ragazzi di Mattonelli, che in avvio capisce però che le cose non sarebbe state ancora una volta tanto semplici: appena 30 secondi di gioco e dopo una bella discesa di Lo Gelfo, la cui conclusione si stampa sul palo, Galardini arriva di gran carriera ma incredibilmente manda a lato, non sfruttando l’involontario assist del legno. L’approccio dell’Angelana è comunque bello aggressivo e pimpante: al 6’ Bertoldi ha un’ottima chance per schiodare la parità ma a tu per tu con Durasanti non riesce a controllare la conclusione, che si perde a lato di un niente. Il Narnia di tanto in tanto prova a rendersi pericoloso, con Fantini attento su una punizione calciata dai 20 metri. Prima del riposo altro botta e risposta: al 23’ Lorusso ci prova da fuori ma la mira è appena distane dalla porta, poi al 33’ è Fantini a doversi superare su una conclusione di Serantoni indirizzata all’angolino. Troppo chiare le avvisaglie: l’Angelana gioca col freno a mano tirato, la paura di sbagliare è tanto, così come quella di non tornare alla vittoria. Va da sé che dagli spogliatoi riemerge una squadra trasformata e decisamente più intraprendente, con Bertoldi che al 4’ va vicino al vantaggio chiamando Durasanti a una non facile risposta. Poi all’11’ è Lo Gelfo ad andare a un passo dal gol con una botta che si perdere appena a lato, ma al 16’ finalmente ci pensa Galardini a timbrare il cartellino dopo una bella azione personale che nasce sulla destra e viene suggellata da una conclusione di potenza e precisione. Sulle alti dell’entusiasmo i giallorossi vanno vicini al bis a più riprese, specie con Pagliuca e Lo Gelfo. Alla fine il gol arriva al 28’ con Pagliuca che manda proprio Lo Gelfo nel corridoio giusto, implacabile col mancino nell’infilare Durasanti. Il Narnia è abbattuto ma spaventa di nuovo Fantini, decisivo sulla botta ravvicinata di Tomassi, prima dell’ultima chance di marca angelana con Pagliuca e Lo Gelfo che duettano che è un piacere, ma concludendo a lato. Incantesimo rotto e (finalmente) tanti sorrisi.

COMMENTI Ci voleva proprio un pomeriggio così per Luca Mattonelli e i suoi ragazzi: “Abbiamo fatto quello che dovevamo fare e posso ritenermi abbastanza soddisfatto. Nel primo tempo invero abbiamo un po’ faticato, poi nella ripresa ho visto più decisione e voglia di fare, i ragazzi si sono come liberati di un peso che gravava sulle loro spalle e la partita ha preso la piega giusta. Contava tornare alla vittoria perché il digiuno prolungato stava un po’ minando le nostre certezze, ma in settimana avevo visto un atteggiamento positivo e in campo ho avuto le risposte di cui andavo in cerca. Ora avremo la testa più sgombra da preoccupazione e dovremo giocare con maggiore tranquillità”.

UP & DOWN La notizia buona, ripensando alle ultime giornate, è di aver creato molte occasioni da rete, cercando sempre di arrivare alla finalizzazione anche nei momenti più delicati del match. Di contro c’è da registrare una prima parte di gara non proprio scevra di pensieri ed errori, sintomo però che la squadra sentiva troppo l’importanza della posta in palio. Migliorare nella fase difensiva e nell’impostazione di gioco diventa fondamentale per cominciare a riprendere quota.

PROSSIMO IMPEGNO L’ultima gara del 2019 non ha bisogno di troppe presentazioni: a Viole arriverà la capolista Santa Sabina, che all’andata venne fermata sul 2-2 dai ragazzi di Mattonelli, pronti a ripetere una grande prova per chiudere alla grande l’anno solare e godersi le feste con un pieno di ritrovata fiducia.

CLASSIFICA al termine del girone d’andata: Santa Sabina 30, Ducato 27, Campitello 25, Foligno, Cannara 24, Sansepolcro 21, Castiglione del Lago, Angelana 19, Castel del Piano 16, Castello 15, Pontevecchio 12, Pontevalleceppi 9, Narnia, Don Bosco 7.

CAMPIONATI SPERIMENTALI

ALLIEVI – UNDER 16 gir. B

NESTOR – ANGELANA 2-7

NESTOR: Tavoloni, Mouhiz, Orbea Casanova, Taglia, Pllumbi (20’ st Gamay), Gianangeli, Spaccino, Binaglia (13’ st Binaglia), Giglio, Matasei (1’ st Rosati). All.: Faloia.

ANGELANA: Buini G. (9’ st Polzoni), Mazzoli (21’ st Ragusa), Guzzi (16’ st Sallaku Dav.), Barbacci, Zea Valdes, Fermi, Narretti (12’ st Morini), Vitaloni (6’ st Jessiman), Verushi (7’ st Poeta), Sforna, Fortebracci. All.: Rosselli.

ARBITRO: D’Alvia di Perugia.

MARCATORI: 15’ pt Verushi (A), 30’ e 33’ pt Narretti (A), 31’ pt Fermi (A), 35’ pt e 32’ st Giglio (N), 8’ st Fortebracci (A), 22’ st Barbacci (A), 33’ st Jessiman (A).

CASTIGLIONE DELLA VALLE – La miglior versione stagionale dell’Under 16 fa un sol boccone della Nestor e chiude come meglio non potrebbe una prima parte di stagione a dir poco scoppiettante. Con un 7-2 mai davvero in discussione, per quanto i marscianesi le provino tutte per cercare di limitare lo strapotere di un’Angelana che nel primo tempo offre una prestazione da urlo, con giocate di spessore e una continuità che da queste parti, seppur abituati bene, non si era ancora vista. Una macchina che viaggia spedita al punto da far esclamare a mister Riccardo Rosselli “che una squadra così bella da vedere proprio non ricordo di averla mai vista in vita mia”. E in effetti la prima mezzora è un inno al bel gioco e allo spettacolo, con gol elaborati e di grande effetto, ma soprattutto con un’organizzazione da far invidia a chiunque. La sfida si mette subito bene al 15’ quando Verushi triangola con Fortebracci e Sforna, ottenendo palla da quest’ultimo e poi girandola di precisione in fondo al sacco. La Nestor fatica a rispondere, l’Angelana va che è un piacere e in torno alla mezzora in 3’ mette un’ipoteca enorme sulla gara, ma soprattutto regala il meglio del proprio repertorio: Narretti incrocia da destra e col mancino fa secco Tavoloni, che poi deve inchinarsi di fronte alla magia da fuori area di Valerio Fermi che al volo manda la sfera dove davvero nessuno può arrivare, prendendosi il proscenio e una sequenza infinita di applausi. Non volendo essere da meno Narretti decide di firmare la propria personale doppietta, infilando il cross di Guzzi senza che la difesa avversaria potesse far nulla. A quel punto c’è gloria anche Giglio che firma la rete del momentaneo 1-4 col quale si chiude la prima frazione. Nella ripresa i giallorossi abbassano un po’ il ritmo, ma il divertimento rimane una costante: Fortebracci finalizza al meglio l’ennesima azione corale al limite, Barbacci non si fa pregare e incorna di testa sugli sviluppi di un’azione dalla bandierina, il neo entrato Jessiman conclude la festa con una botta dalla media distanza prima dell’ultimo gol di Giglio che cambia la forma, non certo la sostanza. “Come chiusura d’anno c’è solo da essere contenti”, commenta Rosselli. “La prestazione è stata eccelsa sotto ogni punto di vista, ai ragazzi va un plauso per l’impegno che ci mettono in ogni frangente. Chiudiamo alla grande la prima parte di stagione ben sapendo che al netto di tanti miglioramenti mostrati ci sono tanti margini di crescita da esplorare, oserei dire quasi mostruosi da quanto sono grandi. Ed è lì che andremo a concentrarci in vista della ripresa del torneo”.

PROSSIMO IMPEGNO Sarà una lunga attesa quella dell’Under 16, destinata a tornare in campo tra più di 40 giorni: sabato 2 febbraio il campionato ripartirà con le gare dell’ultima giornata del girone d’andata, con i giallorossi impegnati in casa contro il Campomaggio fanalino di coda.

CLASSIFICA dopo 8/18 giornate: Angelana, Ducato 22, Bastia 21, Nestor 12, Olympia Thyrus 10, Superga ’48 9, Eriberto Bosico 7, Gualdo Casacastalda 6, Petrignano 5, Campomaggio 3.

 

GIOVANISSIMI – UNDER 14 gir. B

BASTIA – ANGELANA 0-4

BASTIA: Lorenzetti (24’ st Felici), Alunni Milani, Loreti, Bartoccetti, Malizia (33’ st Xheleshi), Farfanelli, Tocchio, Merli (24’ st Bevilacqua), Migni, Marini (24’ st Ceraso), Ceku (1’ st Orazietti). A disp.: Dermoumi. All.: Cellini.

ANGELANA: Branchinelli (15’ st Parlani), Ronca, Faticoni (15’ st Bellomo), Zedda (4’ st Abbati), Ciambrusco Proietti, Mencarelli (7’ st Narretti), Parini (4’ st Parini), Rinaldi, Saveri, Masciotti, Sportolaro (15’ st Protasi). All.: Cannoni.

ARBITRO: Bronzi di Foligno.

MARCATORI: 14’ pt Sportolaro, 25’ pt e 11’ st Saveri, 18’ st Masciotti.

OSPEDALICCHIO – L’Under 14 sale sull’ottovolante. Otto come le vittorie consecutive in questo avvio di stagione a dir poco straordinario, che testimoniano la capacità dei ragazzi di Luca Cannoni di sapersi adattare a qualsiasi condizione. A Ospedalicchio il campo è una bella fanghiglia, ma i giallorossi riescono a domarlo a dovere: il tempo di sistemare un paio di cose e farci l’abitudine ed ecco che la scena se la prendono tutta gli ospiti, certo galvanizzati all’idea di superare una diretta concorrente come il Bastia. Basta poco meno di un quarto d’ora a SPortolaro, al rientro dal 1’, per infilare la porta di Lorenzetti e firmare il vantaggio con una conclusione da posizione defilata, con i compagni bravi a dettargli il passaggio coi tempi giusti. Il Bastia, sin lì attento e poco avvezzo a scoprirsi, si ritrova costretto a cambiare piano ma l’Angelana non dà troppo tempo ai “cugini” per prendergli le misure, tanto che al 25’ Saveri decide di andare in ufficio firmando il raddoppio con una bella girata dal limite, bravo prima a difendere la sfera, quindi a indirizzarla nell’angolino dove il portiere di casa non può arrivare. Nonostante il campo infingardo gli ospiti provano a mettere in moto qualche lodevole iniziativa e nella ripresa la gara, pur perdendo un po’ di ritmo per via dei i tanti cambi consentono un po’ a tutti di trovare minuti e spazio, si mantiene comunque su livelli accettabili. Il 3-0 lo firma ancora Saveri che in area di rigore, da rapace opportunista, non si fa pregare anticipando il diretto marcatore, mentre il poker lo cala Masciotti a un quarto d’ora abbondante dalla fine con una conclusione che inganna il portiere di casa, complice una deviazione (ma lo stesso Masciotti aveva colpito poco prima la traversa). È la pietra tombale su un derby mai in discussione, con l’Angelana padrona delle operazioni, brava a mostrare anche personalità e grande attenzione (in difesa Mencarelli e Ronca non sbagliano nulla, mentre Rinaldi si fa tanto apprezzare in fase di impostazione). “Siamo tutti giustamente contenti di questa ennesima dimostrazione di maturità e crescita”, spiega Cannoni a fine gara. “Bravi i ragazzi ad adattarsi a un campo decisamente al limite, bravi soprattutto a non farsi prendere dalla frenesia. Le notizie che arrivano ogni singola giornata sono sempre più positive e personalmente vedo progressi in ogni situazione. Andiamo avanti con grande entusiasmo e pensiamo a chiudere bene il 2019 ospitando il Pontevalleceppi, così da completare un percorso sin qui davvero eccelso sotto ogni profilo”.

PROSSIMO IMPEGNO Una bella sfida casalinga per chiudere il 2019 con un altro risultato di qualità e sostanza: al “Migaghelli” sabato 21 dicembre alle 18,30 arriva il Pontevalleceppi in un match nel quale i ragazzi di Cannoni cercheranno di farsi un bel regalo per le feste.

CLASSIFICA dopo 8/26 giornate: Angelana 24, Pontevecchio, Colombella 18, Atletico Gubbio 16, Don Bosco 15, Julia Spello 13, Pontevalleceppi 12, Madonna Alta, Barberini Flaminia 10, Bastia 9, Fontanelle 8, Montemorcino, Oratorio Don Bosco 3, Petrignano 1.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*