La Pro Loco Santa Maria degli Angeli incontra l’Assessore Paggi

 
Chiama o scrivi in redazione


La Pro Loco Santa Maria degli Angeli incontra assessore Paggi

La Pro Loco Santa Maria degli Angeli incontra l’Assessore Paggi

L’ associazione nella giornata di domenica 13 febbraio ha incontrato l’Assessore ai servizi sociali dott. Massimo Paggi con il quale, oltre ad affrontare e discutere di alcune problematiche legate al suo incarico specifico si è anche parlato dei problemi della frazione di Santa Maria degli Angeli in quanto l’assessore Paggi è l’unico componente della giunta municipale proveniente dal nostro territorio ed in particolare dalla nostra associazione essendone stato il presidente per molto tempo.

I temi specifici legati al suo assessorato, ed affrontati, sono stati molteplici tra i quali sicuramente i più rilevanti sono le problematiche legate all’Ospedale, la farmacia comunale, l’edilizia economico-popolare.

Su tali argomenti si è aperto un importante e costruttivo dibattito-confronto con la spiegazione da parte dell’assessore di certi “tecnicismi” che è importante anzi fondamentale conoscere per affrontare le complesse problematiche che sono emerse.

Si sono poi discusse le problematiche relative alla nostra realtà spaziando anche in campi non di stretta competenza ma di sicuro interesse per un “angelano” doc. E qui gli argomenti, oltre a non mancare, sono stati in parte evidenziati (manutenzioni, Palazzo del Capitano del Perdono, infopoint, servizi pubblici, imprenditorialità, utilizzo risorse) ed in parte approfonditi (farmacia comunale, case popolari).

Purtroppo il tempo è tiranno e, nonostante il puntuale rispetto dei tempi previsti, non ci ha consentito di scendere ancora di più nei dettagli, ma proprio per questo, di comune accordo con l’assessore Paggi, si è deciso di “istituzionalizzare” questi incontri periodici con lo scopo di collegare e mettere in stretta comunicazione anche informativa le due facce della stessa medaglia.


Fonte: Pro Loco Santa Maria degli Angeli


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*