Riunione capigruppo maggioranza deserta, o quasi, sindaco Proietti, che accade?

 
Chiama o scrivi in redazione


Riunione capigruppo maggioranza deserta, o quasi, sindaco Proietti, che accade?
Masciolini e Bastianini

Riunione capigruppo maggioranza deserta, o quasi, sindaco Proietti, che accade?

del Direttore,
Marcello Migliosi
Ma è perché oggi è il giorno dopo di Ferragosto o c’è altro? Sono in tanti a chiedersi come mai, questa mattina, la riunione dei capigruppo che avrebbe dovuto tenersi in Assisi è in realtà fallita. Sì, perché delle quattro persone previste, Stefania Proietti (sindaco), Giuseppe Cardinali (Assisi Domani), Luigi Bastianini (Psi) e Federico Masciolini (Pd), ce n’erano solo due, l’Alcalde e Cardinali.

© Protetto da Copyright DMCA

Riunione per cosa? Beh dopo le “mannaiate” di Simone Pettirossi – fra i pochi rimasti orgogliosamente Pd ad Assisi -, una convocazione d’urgenza ci stava tutta.

Da quanto sappiamo, sulle picconate Pettirossiane, la sindaca ci è rimasta malissimo. Se volete leggere che si è incavolata come una bestia, fate voi.

Fatto è che le critiche dell’assessore più smart dell’Umbria, appunto il “Simone furioso“, hanno colpito e messo in crisi tutte le convinzioni legate al valore del festival Universo Assisi e non solo quello.

Critiche, badate bene, per altro molto condivisibili, come pure molto indicative sarebbero le proposte che il rappresentate del Partito democratico di Assisi, avrebbe avanzato nella lunga lettera che ha fatto arrivare alle redazioni.

Ma che c’è dietro? Odor di elezioni regionali per tutti e due? Ma chissà. Sta di fatto che, tra i si dice e si parla e qualche rumor, pare che Stefania Proietti un “giro” in quel del Pentastellato l’avrebbe fatto e c’è poi da guardare con attenzione al “pullulare” di liste civiche. Neanche Simone Pettirossi, dal canto suo, sarebbe stato a guardare le Stelle (anche se siamo a ridosso della Festa di San Lorenzo).

Parrebbe che il dottor Pettirossi due chiacchiere con uno degli ex big del Pd (ma sempre molto influente ndr), non certo di area “bocciana“, lo abbia fatto.

Ma al di là di questo che, ovvio, sarà tacciato come fantapolitica, voi davvero pensate che l’assessore – ancora in carica – abbia fatto le sue esternazioni solo per una questione umorale? Io no, io credo, invece che, oltre alle questioni tecniche ampiamente spiegate, una chiave di lettura politica si può e si deve dare in questo momento così delicato per gli equilibri politici regionali, perché no nazionali, e anche assisani.

Voi ricordate un altro pezzo da novanta del Pd vero? Franco Matarangolo…una figura di riferimento, sia forense, sia politica nella realtà assisana e non solo. Se ne andò sbattendo la porta, allora anche con il suo partito, magari perché lo vedeva un po’, come dire, “mortaccino“, nei confronti della esuberante sindaca di Costa di Trex.

Ma allora erano altri tempi no? O eran segnali prodromici? O erano sinistri scricchiolii di un’asse – Pd Proietti/AssisiDomani e Psi – che già dava segnali di cedimento?

Secondo noi, dopo il fallimento di questa mattina – certo noi non c’eravamo, ma sai com’è le cose si risanno no – c’è da credere che le esternazioni di Simone Pettirossi non siano solo quelle di un assessore che, legittimamente per altro, chiede che si riveda la formula di Universo Assisi.

Focalizzandosi, per altro, anche sulle risorse, cospicue che il festival ha e sul valore aggiunto della tassa di soggiorno.

Non sono picconate tecniche quindi? No, secondo noi, non lo sono. E’ il segnale che una Amministrazione comunale troppo “sindaco centrica” non va più bene, se mai lo sia “andata bene”.

E’ il segnale che l’asse di cui parlavamo prima si è definitivamente incrinato? Secondo noi anche questa volta sì.

Sarà silurato anche questo assessore quindi? Beh, a questo lasciamo che risponda la “passionaria” di palazzo dei Priori, no! E’ al sindaco che competono certe cose. Fatto sta che stamani, se le cose sono andate come ci è stato raccontato da più persone, la sindaca esce ridimensionata politicamente.

Ruolo di Eugenio Guarducci in tutto questo? Top secret, ma mica tanto eh! E’ solo un capitolo della storia le cui “bozze” sono in correzione.

Non mi direte che tutti e due – Masciolini e Bastianini – erano al mare vero?

2 Commenti

  1. L’aereo si è avvitato ed è in caduta libera. Ormai è impossibile salvarlo. L’unica consolazione è che il pilota che ha sbagliato non potrà più tornare alla guida di nessun aereo. Auguri

  2. Caro Direttore,
    Dato che ci conosciamo da oltre un quarto di secolo, permettimi di darti del Tu. Innanzitutto, complimenti per il Tuo editoriale, con il tuo noto ed apprezzato stile, hai reso chiara e definita la situazione che si è creata, e pare che sia in continua evoluzione.
    Al di là degli aspetti politici, che sono ben evocati nel Tuo editoriale, seppur importanti, non voglio commentarli nel merito, rischierei di cadere in qualche gioco o trabocchetto di questi “ragazzi”. La situazione, in ogni caso, riveste aspetti di seria gravità.
    Dopo tutto, il caro Simone Pettirossi, del quale sottoscrivo in toto il suo comunicato, ci ha fatto passare un Ferragosto meno noioso.
    Rinnovo i miei complimenti per questo notevole editoriale e Ti saluto con tanta cordialità.
    Giovanni Angelucci

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*