Anche a Spoleto l’Angelana va incontro a un ko, uno a due

Anche a Spoleto l’Angelana va incontro a un ko, uno a due

Anche a Spoleto l’Angelana va incontro a un ko, uno a due

SPOLETO – Gira sempre male, anzi malissimo. Perché anche a Spoleto l’Angelana va incontro a un ko. che ha dell’incredibile quando il cronometro è ormai prossimo a fermare le lancette. Gbale deve inventarsi un’autentica perla (una semi voile che s’infila all’incrocio) per ricacciare indietro i buoni propositi dei giallorossi, che archiviano un dicembre da incubo fatto di 4 ko. in altrettante gare giocate, e dove in trasferta la sconfitta è arrivata sempre a fil di sirena.

Lo Spoleto ha cercato di più i tre punti nonostante l’inferiorità numerica cui ha dovuto far fronte per oltre un’ora (espulso Falconieri per una gomitata rifilata a un difensore angelana a palla lontana), ma l’undici di Valentini s’è visto ancora una volta sfilar via dalle mani un punto che pareva già pronto ad essere portato a casa.

Beffa atroce che certifica il momento no e pesa come un macigno sul morale di una squadra che arriva così alla sosta natalizia assalita dai dubbi e dallo scoramento. Il tutto nel giorno in cui si rivede finalmente Matteo De Santis, in campo nella ripresa a 98 giorni dall’infortunio patito contro l’Assisi Subasio.

In avvio Valentini modella i giallorossi con un 4-3-3 con ha in Barbini e Burini la coppia centrale di difesa (out Piccinelli per squalifica), Barbacci e Ragusa ai lati di Ubaldi in mezzo al campo, Passeri terminale offensivo con Catani e Fondi ai lati. Lo Spoleto nelle prime battute si rende pericoloso con Falconieri (para Mazzoni a terra) e con Bianchi che alza troppo la mira, poi al 25’ proprio Falconieri si va espellere e la giornata sembra quasi promettere bene.

Ma l’Angelana non riesce a sfondare e anzi 3’ più tardi un traversone di Calzola intercettato con un braccio da Burini consente a Calabretta di andare sul dischetto a firmare il vantaggio. I giallorossi accusano il colpo e pur con l’uomo in più non riescono a reagire, con Boninsegni che anzi va vicino al 2-0 chiamando Mazzoni alla risposta di pugno. La ripresa però si apre subito con la stoccata di Passeri che dal limite trova il pertugio per battere Zandrini.

Lo Spoleto reagisce col solito Calabretta che ci prova due volte, ma senza esito. Poi alla mezzora nuova chance per l’Angelana con Catani che impegna il portiere di casa, che si rifugia in corner. Nel finale le squadre sembrano quasi volersi accontentare, poi allo scadere il neo entrato Gbale estrae dal cilindro la giocata dei sogni raccogliendo un traversone di Sensi e riuscendo a spedire la palla alle spalle dell’incolpevole Mazzoni. Catani in pieno recupero avrebbe la palla del 2-2, ma ancora una volta non è la giornata giusta.

TOP PLAYER Bello, anzi bellissimo rivedere in campo Matteo De Santis dopo un’attesa durata quasi 100 giorni. Una mezzora abbondante non ripagata dal risultato ma che certifica davvero quello che è e sarà il vero valore aggiunto a partire dalla prima gara del 2019.

PROSSIMO IMPEGNO La sosta per le festività di Natale e di inizio anno si protrarrà fino a domenica 13 gennaio, quando i giallorossi torneranno di scena al “Migaghelli” ospitando l’Assisi Subasio, reduce da due vittorie di fila, in quello che si preannuncia come uno scontro chiave in ottica salvezza.

CLASSIFICA dopo 16/30 giornate: Foligno 36, Spoleto 33, Lama 31, V.A. Sansepolcro 27, San Sisto 26, Castel del Piano 25, Narnese 23, Orvietana 22, Ellera 21, Massa Martana 19, Angelana, Ducato 16, Pontevecchio 14, Pontevalleceppi 13, Assisi Subasio 12, Pievese 9.

ECCELLENZA

SPOLETO – ANGELANA 2-1

SPOLETO (4-3-1-2): Zandrin; Calzola (15’ st Bellucci), Boninsegni, Sensi, Papini; Ubaldi Le., Di Patrizi (6’ st Gbale), Bianchi; Colangelo (46’ st Luparini), Calabretta (43’ st Pigazzini), Falconieri, A disp.: Scerna, Bartoli, Ceccarelli, Peopoloni, Donnola. All.: Cavalli.

ANGELANA (4-3-3): Mazzoni; Cristofani (15’ st Bartolini), Barbini, Burini, Muzhani; Barbacci (11’ st De Santis), Ubaldi Lu., Ragusa (46’ st Bastianini); Catani, Passeri, Fondi. A disp.: Lenzi, Scopetti, Galassi, Cirocchi, Capitani, Confessore. All.: Valentini.

ARBITRO: Castrica di Terni.

Guardalinee: Goretti e Luppo.

MARCATORI: 28’ pt Calabretta rig. (S), 1’ st Passeri (A), 44’ st Gbale (S).

NOTE: allontanato al 21’ st il tecnico dello Spoleto Cavalli per proteste. Espulso: 25’ pt Falconieri (S) per fallo di reazione. Ammoniti: Burini (A), Barbini (A), Mazzoni (A).

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*